Vai al contenuto

ZERO (astenersi perditempo)

febbraio 5, 2014

-1

Massimiliano Vado in
ZERO (astenersi perditempo)
di Massimiliano Bruno
regia Michela Andreozzi

collaborazione ai testi Daniele Villa
aiuto regia Manuela Bisanti
foto di locandina e grafica Francesca Chiara Gentile

prodotto da Cubatea, Teatro del Canovaccio di Catania,
U.B.U. teatro, Comune di Roma – Roma Capitale

Un supereroe che ha deciso di rinunciare ai suoi poteri, una madre ingombrante, una ex fidanzata ancora presente, un supermercato poco affollato, una serie di problematiche comportamentali, il commercialista, gli sms degli amici, le zone d’ombra, l’amore e un killer che gli punta una pistola in faccia.
Tutto contemporaneamente.

Questo è ZERO (astenersi perditempo), lo spettacolo tratto dal testo di Massimiliano Bruno e riadattato per Massimiliano Vado dalla regista Michela Andreozzi; uno spettacolo in cui si mischiano abilmente realtà ed ironia, per raccontare lo stile di vita, neanche troppo fantasioso, di un qualsiasi supereroe quarantenne.

8yzfB6emI8ArLpUgfECXqyuiqBmnY1EBJn4tyf7ow_k,fmGmgS-I5heqApCHBliIEVX8F0rMD5wQXSuoFxCzFV8,7t4rOMnqdcuGA2Ic7CpRem8IPbezcy10e_Q-iZd8Jes

Massimiliano Vado lavora a teatro con registi quali Giuseppe Patroni Griffi, Roberto Guicciardini, Giorgio Albertazzi, Enrico Maria Lamanna, Patrick Rossi Gastaldi, Alessandro Benvenuti, Marco Maltauro, Sebastiano lo Monaco, Alessandro Gassman, Daniele Pecci, Roberto Cavosi, Walter Manfrè, Luciano Damiani, Rodolphe Sand, Giorgio Serafini Prosperi, Gianluca Ramazzotti, Alvaro Piccardi, Matteo Tarasco, Vito Mancusi e Michele la Ginestra, alternando commedie e testi moderni al teatro classico. In televisione partecipa a serie televisive come Distretto di Polizia e Ris, Un caso di Coscienza e Sposami, e alla soap opera Centovetrine, mentre al cinema è apparso in Viva l’Italia di Massimiliano Bruno e Stai lontana da me di Alessio Federici.

Massimiliano Bruno, poliedrico autore, attore e regista. Al cinema fa il suo esordio alla regia nel 2011 con il film Nessuno mi può giudicare, con il quale ottiene 5 candidature al David di Donatello e vince il Nastro d’Argento per la miglior commedia. Nel 2012 scrive, dirige e interpreta il film Viva l’Italia, con il quale ottiene due candidature al David di Donatello. È autore di molte sceneggiature di successo, tra cui Notte prima degli esami per il quale è candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura, Ex, candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura e Maschi contro femmine per la regia di Fausto Brizzi, Questa notte è ancora nostra per la regia di Paolo Genovese e Luca Miniero e Tutti contro tutti con la regia di Rolando Ravello e Buongiorno papà con la regia di Edoardo Leo. Per il teatro stabilisce una prolifica collaborazione con Paola Cortellesi per la quale scrive tre commedie teatrali: Cose che capitano e Ancora un attimo, che interpreta al suo fianco e Gli ultimi saranno ultimi vincitore di numerosi riconoscimenti come il “Premio ETI – Gli olimpici del teatro”, il prestigioso “Premio della critica 2006” e il premio “Anima”. Ottimi successi di pubblico e di critica li ottiene anche con il monologo Agostino interpretato da Rolando Ravello, e con Ti ricordi di me? interpretato da Ambra Angiolini ed Edoardo Leo per la regia di Sergio Zecca. Per la televisione scrive per I Cesaroni, Quelli che il calcio, Non ho l’età. Conduce varie trasmissioni televisive tra le quali Saturday Night Live per La7 e 80º minuto per FX. È attore nella serie televisiva Boris, e nella serie L’ispettore Coliandro.

Michela Andreozzi inizia a lavorare con Gianni Boncompagni nei primi anni 90; nel 1996 crea il duo comico Gretel & Gretel con Francesca Zanni, partecipando anche a numerose trasmissioni televisive tra cui Zelig e Quelli che il calcio,  conducendo anche due edizioni del fortunato Bigodini. Prosegue da sola con Assolo, Due sul divano, Suonare Stella e Cuork fino ad approdare recentemente a Colorado Cafè.
Come attrice è apparsa in numerose fiction, da Un posto al sole a Don Matteo, da Crociera Vianello a Un amore di strega, da Terapia d’urgenza, ma soprattutto è protagonista in 5 edizioni de La squadra, due della sitcom 7 vite, e in  Distretto di polizia 9, 10 e 11.
Numerose sono anche le opere teatrali di  cui l’attrice è interprete principale: Perché non rimani a colazione?, A cuore aperto, L’inquilina del piano di sopra e Cose di casa,  e in coppia con Max Tortora recita  in Nemici di casa e Doppiacoppia. Come  autrice e regista ha scritto e diretto Sesso chimico e La festa, che ricevono premi nazionali, fino al recente Diversamente giovani, scritto con Luca Manzi, e interpretatoda Roberto Ciufoli e Tiziana Foschi per la regia di Massimiliano Vado. Al cinema l’abbiamo vista in Basilicata coast to coast di Rocco Papaleo, in Finalmente la felicità di Leonardo Pieraccioni e in Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno; in Per sfortuna che ci sei, di Alessio Federici e prossimamente in Pane e Burlesque, di cui è anche sceneggiatrice, e in Io e mio fratello, con Luca Argentero e Raoul Bova, ancora per la regia di Federici.

Annunci

From → spettacoli

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: